La lupa Reia e la sua storia di vittima della violenza umana. Stasera a Speciale TG1 di Paolo Di Giannantonio

La Lupa Reia

Il nome Reia viene da Villareia, un paese dell’entroterra pescarese dove la giovane lupa di 2 anni è stata colpita da due colpi di fucile con cartucce modificate a pallettoni e pallini. E’ stata affidata al team del Parco Nazionale della Majella, guidato dal veterinario Dott. Simone Angelucci e ricoverata presso l’Area Faunistica del Lupo Appenninico di Pretoro. Si sta facendo di tutto per lei, ma la situazione si presenta estremamente difficile e si spera di poterla restituire alla vita selvaggia in condizioni accettabili. Stasera, a speciale TG1 Il giornalista Paolo Di Giannantonio ne racconterà la storia, sperando sia di riflessione circa il ripensare la nostra vita con quella selvatica.

Related Blogs

Il Lupo ritratto dal M° A. Spinogatti
Nel respiro dei Faggi
Il Mulino Comunale